Mobility broker, una professione strategica Luca De Pace su Il Sole 24 Ore

By 20 Febbraio 2019 Febbraio 26th, 2019 Auto, Noleggio

Luca De Pace, amministratore delegato di Consecution Group, intervistato su Il Sole 24 Ore Motori sottolinea l’importanza della figura del mobility broker e pone l’accento sulla continua espansione del mercato del noleggio a lungo termine.
Il giornalista Gennaro Speranza analizza l’ascesa della nuova figura professionale nel settore del noleggio a lungo termine, il mobility broker, “ovvero colui che funge da intermediario nella fornitura di soluzioni di mobilità, ed in particolare di noleggio a lungo termine – si legge nell’articolo del maggiore quotidiano economico italiano –  Con l’apertura sempre più importante del mercato del noleggio alle Pmi, ai professionisti e soprattutto ai privati, poi, le opportunità per questa figura sono cresciute molto e continueranno a crescere, considerato proprio l’enorme potenziale – ancora tutto da esplorare – del segmento dei privati”.
Il ruolo del mobility broker diventerà fondamentale in questo settore: “assumerà dunque nei prossimi anni un’importanza sempre più strategica – si legge – perché il mercato dei privati è un universo frammentato che richiede un contatto capillare e che, considerato il bacino d’utenza molto grande, ovviamente fa gola agli attori del business del noleggio. Attori che, con modalità differenti (ad esempio con accordi di monomandato o plurimandato), oggi si servono sempre più di intermediari commerciali esterni per procacciare nuovi clienti. In questo contesto, centrale è la competenza di questi venditori professionisti, che devono garantire professionalità e offrire un ritorno in termini di volumi, redditività, qualità del servizio e fidelizzazione della clientela. Come evolverà in futuro questa professione? «Molto dipenderà, oltre che dal mercato, sicuramente dal rapporto tra noleggiatori e broker, in particolare dalle strategie commerciali delle prime – sostiene Iacopo Chelazzi, consigliere delegato di Notess – ma anche dai broker stessi, dalla loro capacità di fare rete, dall’ambizione di innalzare la qualità professionale e di essere riconosciuti come punti di riferimento consulenziali nei confronti dei clienti».

Luca De Pace (a sinistra nella foto) è stato interpellato sul numero sempre maggiore di questa figura professionale. “Ma quanti sono i mobility broker del noleggio a lungo termine che operano nel nostro Paese? – continua l’articolo de Il Sole 24 Ore – Difficile ipotizzare un numero realistico anche se, secondo alcune stime, non dovrebbe superare il migliaio. «Questo numero, però, sta crescendo per effetto delle opportunità offerte dal mercato e del travaso verso questa professione da parte di alcune figure commerciali, dai noleggiatori stessi fino a coloro che provengono da settori attigui (come il ramo finanziario o quello assicurativo)», dice Luca De Pace, amministratore delegato di Consecution Group. I canali attraverso cui operano sono ovviamente quelli tradizionali “fisici”, fatti di presenza e prossimità sul territorio. «Ma da alcuni anni – aggiunge De Pace – si è affiancato e consolidato anche il canale digital (fatto di attività web based, device IoT, canali social ecc.), anche per sviluppare modalità di vendite più appetibili alle nuove generazioni»”.

myfleetsolution
Luca De Pace su Il Sole 24 Ore
Consecution