INCENTIVI ACQUISTO AUTO EV, BOOM BONUS

I bonus per le auto elettriche esauriti in una sola giornata

Il mercato automobilistico sta vivendo una trasformazione significativa grazie agli incentivi statali per le auto elettriche introdotti con l’Ecobonus 2024. In passato, i bonus per le auto a benzina e diesel erano i più richiesti, mentre quelli per le auto elettriche rimanevano in gran parte inutilizzati. Tuttavia, quest’anno ha segnato una svolta storica: i fondi per le auto elettriche sono stati esauriti in una sola giornata.

Bonus per le EV esauriti in 24 ore

Il 3 giugno, noto come “click day“, la piattaforma per richiedere gli incentivi è stata presa d’assalto. I fondi destinati alle auto con emissioni di CO2 da 0 a 20 g/km sono stati esauriti rapidamente. Ma cosa ha causato questo cambiamento radicale?

Le cause del boom dei bonus per le auto elettriche

Uno dei fattori chiave è stato l’annuncio anticipato degli incentivi. Per mesi, i media e le istituzioni hanno diffuso informazioni dettagliate sui nuovi bonus, creando una grande aspettativa tra i consumatori. Molti potenziali acquirenti hanno posticipato l’acquisto, in attesa del momento giusto per beneficiare degli incentivi.

Gli incentivi offerti sono stati particolarmente generosi. In alcuni casi, era possibile ottenere fino a 13.750 euro di sconto per chi rottamava un’auto di classe Euro 0 a Euro 2 e aveva un ISEE inferiore ai 30.000 euro. Anche senza rottamazione e senza vincoli ISEE, il bonus arrivava a 6.000 euro. Un’offerta irresistibile per molti acquirenti.

Il mercato delle auto elettriche si è notevolmente ampliato. Sono stati introdotti nuovi modelli adatti a tutte le tasche e con autonomie migliorate, rendendo le auto elettriche una scelta più concreta e accessibile per un numero crescente di persone.

Sebbene siano stati stanziati 240 milioni di euro per le auto elettriche, questa cifra non è risultata sufficiente per soddisfare la domanda elevata. I fondi, infatti, sono finiti rapidamente, dimostrando l’alto interesse dei consumatori verso le auto elettriche.

Nessun Complotto dalle Concessionarie

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non c’è stato alcun complotto da parte delle concessionarie o delle aziende di noleggio. Le auto acquistate con l’ecobonus non possono essere immatricolate a nome delle concessionarie. Inoltre, la normativa prevede che la proprietà del mezzo acquistato con i bonus sia mantenuta per almeno 12 mesi nel caso di persone fisiche e per almeno 24 mesi nel caso di persone giuridiche.

Anche le aziende di noleggio a lungo termine hanno potuto beneficiare degli incentivi, partecipando in modo significativo alla prenotazione delle auto elettriche. Tuttavia, i dati del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit) mostrano che il 62% delle prenotazioni è stato effettuato da persone fisiche, mentre il 38% da persone giuridiche, tra cui le società di noleggio. Questi numeri suggeriscono che, nonostante la partecipazione delle aziende, la maggior parte dei bonus è andata ai consumatori privati.