PROTEZIONE DEI DATI NEI VEICOLI A NOLEGGIO

Nel settore del fleet management e del noleggio auto, è fondamentale garantire la protezione dei dati personali memorizzati nei veicoli

Nel contesto del fleet management e del noleggio auto, riveste particolare importanza assicurare la protezione dei dati personali conservati all’interno dei veicoli. È imperativo procedere all’eliminazione completa di tutte le informazioni personali prima di riconsegnare un veicolo sia alla flotta aziendale che al noleggio. Tra le informazioni suscettibili di essere memorizzate vi possono essere indirizzi, contatti e addirittura dati relativi ai sistemi di pagamento integrati nei veicoli moderni, spesso interconnessi tramite cellulare.

Recenti indagini hanno evidenziato che uno su tre degli acquirenti di veicoli usati ha riscontrato la persistenza di dati appartenenti al precedente proprietario nel sistema di infotainment del veicolo. Tale situazione costituisce un rischio significativo per la privacy, poiché le informazioni personali possono rimanere conservate nella cache delle applicazioni di bordo. Tra i dati potenzialmente compromettenti figurano elenchi di contatti e dettagli relativi ai sistemi di pagamento utilizzati per applicazioni e transazioni.

GDPR e la Protezione dei Dati Personali – Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR), in vigore dal 2018, impone alle aziende di garantire la protezione dei dati personali. Secondo l’articolo 5 del GDPR, i dati devono essere conservati solamente per il periodo necessario allo scopo per cui sono stati raccolti. Ciò comporta che al momento del trasferimento di proprietà di un veicolo o del suo ri-noleggio, i dati personali devono essere eliminati.

Responsabilità nella Gestione dei Dati – Chi è responsabile della cancellazione dei dati nelle flotte aziendali? Le flotte dovrebbero considerare ciascun veicolo come un dispositivo connesso, procedendo all’eliminazione di tutti i dati personali e alla disattivazione degli account correlati. Tuttavia, la chiarezza sulla responsabilità della cancellazione dei dati non è sempre definita in modo inequivocabile.

Un sondaggio condotto da Carwow ha evidenziato la presenza di incertezze riguardo a chi debba assumersi la responsabilità della cancellazione dei dati al momento del trasferimento di proprietà: l’utente (autista o Fleet Manager), il produttore del veicolo o il noleggiatore. Questa ambiguità è amplificata dal recente Data Act dell’UE, il quale garantisce agli utenti il diritto di accedere e gestire i dati generati dai prodotti connessi, inclusi i veicoli.

Secondo il sondaggio, più del 75% dei partecipanti ritiene che spetti al concessionario eliminare i dati personali, mentre il 17% non considera questa operazione come sua responsabilità. Tale mancanza di chiarezza sottolinea l’importanza di definire con precisione le responsabilità all’interno delle aziende.

Al fine di tutelare la privacy delle aziende e degli autisti, è cruciale stabilire chiaramente chi è responsabile dell’eliminazione dei dati dai veicoli utilizzati in flotte aziendali o soggetti a noleggio. Una gestione dei dati attenta e responsabile non solo risponde a obblighi legali, ma rappresenta anche una pratica essenziale per mantenere la fiducia e garantire la sicurezza dei clienti e degli utenti.